Progetto - Social Network

IL SOCIAL NETWORK "Orbisphera"

La Santa Sede ha elaborato originali riflessioni sulle risorse e i rischi dei media digitali e, in particolare, dei social network. Che hanno da un lato un “potenziale enorme per promuovere la pace e costruire ponti di dialogo tra i popoli”, mentre dall’altro possono “generare una monocultura che svaluta la peculiarità delle pratiche culturali e l’individualità del credo religioso”.

L’auspicio che accomuna i messaggi pontifici è che “la promessa prevalga sulla minaccia, la comunicazione sull’alienazione”.

Ma l’esperienza dimostra che, utilizzando i più noti social network orientati alle logiche di mercato, la cultura cattolica non riesce a trovare uno spazio adeguato: il suo messaggio rimane confuso tra le mille voci secolarizzate.

L’architettura del progetto PARROCCHIE IN RETE poggia dunque su un social network di nuova concezione: un sistema basato anch’esso sulle potenti risorse interattive del web 2.0, ma caratterizzato da una maggiore attenzione alle dimensioni della cultura, della spiritualità e del sociale. Il suo nome è Orbisphera ed è navigabile all’indirizzo web: www.orbisphera.com.

Orbisphera vuole dare voce a settori di grande rilevanza sociale che non godono di una visibilità commisurata al loro ruolo: università, scuola, no profit, arte, volontariato, ambiente, dialogo tra le fedi…

Orbisphera promuove l’educazione ad un uso responsabile dei media sociali, che costituisce oggi un fattore essenziale per lo sviluppo culturale, morale e spirituale dei giovani.

Orbisphera prevede un codice etico dove il linguaggio e il rispetto degli altri sono parte integrante dello stile di comunicazione. Speciali filtri inibiscono l’uso di parole offensive. Immagini e video possono essere solo linkati ma non caricati sulla piattaforma, al fine di evitare i rischi derivanti da usi impropri.

Orbisphera è facile da usare anche per chi è inesperto. Tutte le funzioni – grafiche, comunicative e informatiche – operano sinergicamente per un fine comune: creare uno strumento di comunicazione agile e potente, dove l’utente non sia distratto da problemi tecnici, ma possa concentrarsi sulle finalità d’interazione e di dialogo.

Orbisphera vuole offrire il proprio contributo per “umanizzare” la rete, favorire l’integrazione sociale e superare i confini generazionali. Una tecnologia a misura d’uomo. Tesa ad esaltare il senso di comunità e la centralità della persona umana.

Le PARROCCHIE IN RETE, grazie all’utilizzo del social network Orbisphera, potranno disporre, tra l’altro, di uno strumento molto importante per mantenere il contatto con le diocesi e il territorio: i “gruppi tematici”, aree di discussione dedicate a temi specifici, che ogni parroco potrà attivare con il concorso degli operatori pastorali.

L’utilizzo del social network Orbisphera consentirà, inoltre, di guardare al di là dei confini del mondo cattolico. Nei termini della nuova evangelizzazione promossa da Papa Francesco e prefigurata da Benedetto XVI: “Una pastorale nel mondo digitale è chiamata a tener conto anche di quanti non credono, sono sfiduciati ed hanno nel cuore desideri di assoluto e di verità non caduche, dal momento che i nuovi mezzi consentono di entrare in contatto con credenti di ogni religione, con non credenti e persone di ogni cultura”.