Home

Ambiente e comunicazione

"Aprire le porte delle chiese significa anche aprirle nell’ambiente digitale. La comunicazione concorre a dare forma alla vocazione missionaria di tutta la Chiesa, e le reti sociali sono oggi uno dei luoghi in cui vivere questa vocazione", afferma Papa Francesco nel Messaggio per la Giornata delle Comunicazioni Sociali 2014.

"L’ambiente umano e l’ambiente naturale si degradano insieme, e non potremo affrontare adeguatamente il degrado ambientale se non prestiamo attenzione alle cause che hanno attinenza con il degrado umano e sociale", scrive un anno dopo il Santo Padre nell’Enciclica Laudato si’.

Ambiente e comunicazione - nelle loro molteplici accezioni: etiche, educative, religiose, culturali, sociali – sono i due poli di una sfida da cui dipende il nostro futuro. L’appello è rivolto a tutte le persone di buona volontà.

PARROCCHIE IN RETE è un progetto che si muove nella linea tracciata dai documenti pontifici. Un progetto promosso dall’associazione Compagnia della Buona Notizia nell’intento di dare un concreto contributo operativo alle istanze promosse dalla Chiesa.

Dal punto di vista dell’ambiente, il progetto si sostanzia nella proposta di buone pratiche in campo ambientale, economico e sociale, attraverso un percorso di sviluppo e formazione curato dal Cesab (Centro Ricerche in Scienze Ambientali e Biotecnologie), un istituto scientifico di ispirazione cattolica che collabora con importanti istituzioni culturali.

Dal punto di vista della comunicazione, il progetto prevede la fornitura alle parrocchie – a titolo volontaristico e gratuito – di un sito web appositamente pensato per le comunità parrocchiali. Un sito semplice e moderno, ma soprattutto caratterizzato da un aspetto che lo rende unico: il collegamento con una piattaforma di social network, capace di consentire un dialogo interattivo con le diocesi e il territorio.

Il social network è denominato Orbisphera, è navigabile all’indirizzo web www.orbisphera.com, ed è caratterizzato da una identità editoriale che guarda alle dimensioni della cultura, della spiritualità e del sociale.

Il progetto PARROCCHIE IN RETE è reso possibile grazie all’impegno solidale di giornalisti, comunicatori, informatici, esperti di formazione e ricercatori ambientali. Laici cristiani animati da una medesima convinzione di fondo: che nell’agire quotidiano sia necessario un grande investimento di fede e che l’azione volontaristica debba essere il motore di una nuova economia del dono.